Torna alla Home

Servizio di Tutela

Le condizioni economiche di fornitura del gas naturale per i clienti finali in regime di tutela sono stabilite e periodicamente aggiornate dall’Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas ed il Sistema Idrico (Allegato A alla Delibera ARG/gas 64/09).
Tali condizioni economiche prevedono l'applicazione di corrispettivi regolati (Cmem: componente relativa ai costi di approvvigionamento del gas naturale nei mercati all’ingrosso; CCR: componente relativa ai costi delle attività connesse all’approvvigionamento all’ingrosso; QVD: componente relativa alla commercializzazione della vendita al dettaglio costituita da una quota fissa e da una quota variabile dipendente dal consumo; GRAD e Cpr: componente per la gradualità nell’applicazione della riforma delle condizioni economiche del servizio di tutela; componenti relative al servizio di trasporto, distribuzione, misura e relativa commercializzazione; QOA: componente relativa agli oneri aggiuntivi) e oneri fiscali (accise e IVA).
Secondo quanto stabilito dall’AEEGSI, in fase di fatturazione, tali corrispettivi sono adeguati al PCS (potere calorifico superiore) relativo all’impianto di distribuzione cui è allacciato il PDR (punto di riconsegna del gas). Nel caso in cui il contatore non sia dotato di convertitore, i volumi di gas misurati in mc (metri cubi) vengono trasformati in smc (standard metri cubi) mediante l'applicazione del coefficiente di correzione “C”.

Qui puoi visualizzare le Tariffe di tutela per le utenze domestiche e le Tariffe di tutela per le utenze "Condominio con uso domestico"

In questa sezione è consultabile la Guida alla Lettura della Bolletta 2.0 introdotta dalla delibera 501/2014/R/COM e contenente una descrizione completa delle singole voci di spesa che vengono addebitate in fattura ai Clienti serviti nel regime di Tutela.